Ventisette chilometri

Mi perdo sempre a guardare le foto... farle poi, è pura magìa. Esse mi mostrano l'infinito. Quando sento quel click, l'ho catturato, quell'istante si dilata e tutto diventa immortale, eterno ....ad eccezione di me che sono dall'altra parte. Ho a che fare con la sofferenza, con le guarigioni ed a volte con la morte; quando... Continue Reading →

Annunci

Quando i figli smettono di essere bambini

Ho visto questo magnifico lavoro di Renèe C. Byer - “a mother's journey”. Sicuramente per mia abitudine ho visto queste foto con naturalezza, quasi fossero scene scontate, viste e riviste in migliaia di figli degli altri che ho visto ammalarsi sino a guarire oppure a morire. Quando ho aperto il link ho guardato le immagini... Continue Reading →

La memoria

Ho una memoria usurata dal vento, come se di colpo mi fossi svegliato da un lungo sonno fatto solo d’istinto, senza ragione e nella più totale inconsapevolezza. Senza strade e direzioni da seguire gli anni sono scivolati circoscritti nei metri quadri di una casa, intorno alle persone che ci vivono al suo interno, sul lavoro... Continue Reading →

Giorni di mezza estate

Lei richiamava le figlie e le nuore per riunirsi tutte intorno alla mattra di legno. La farina cadeva come neve sino a formare un’enorme montagna bianca e, dopo tante mani sincronizzate impastavano pane, biscotti e focacce. Ero lì con i piedi nudi sul fresco cemento liscio del casolare di campagna, si sentiva il suono del... Continue Reading →

Lettere di cenere

Solo nei sogni.  Da tre giorni ci penso assiduamente, penso a come mai sei apparsa di notte mentre ero in altri mondi. Perchè proprio adesso? Perchè sei venuta a trovarmi? Siamo davvero deboli quando dormiamo, la mente si libera da tutte le corazze e vaga nei ricordi che a volte desideriamo rivivere. Sei arrivata in... Continue Reading →

Noi dell’Ema..

Maria Teresa in pensione da pochissimo ci racconta con il suo saluto: «Tutto è iniziato nel lontano 1990, quando nel reparto di Microcitemia dove all'epoca prestavo servizio da tredici anni, si è presentato un giovane medico con i capelli completamente bianchi. Questo medico arrivava da Bologna ed era stato incaricato di dare vita e dirigere... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑